Allevare un drago parte 1°

Avere un drago come compagno non è un compito facile. Persino i draghi buoni vantano un palese senso di superiorità e un innato desiderio di libertà. I draghi che per lo pià trattano con deferenza gli esemplari più vecchi della loro specie, al contrario tendono ad osservare le altre creature con un certo disprezzo.

I draghi più vecchi e saggi alla fine imparano a rispettare i non draghi per la loro capacità e i loro successi, ma agli occhi di un cucciolo appena schiuso un genitore adottivo non draconico appare come un carceriere o tutt’al più uno sciocco dalle buone intenzioni. In ogni caso è possibile per un personaggio non draconico forgiare un legame con un drago. Esso può essere aiutato da un qualsiasi tipo di legame magico che viene imposto al drago oppure può essere stabilito tramite una prova di Addestrare Animali (Classe difficoltà = 20+ dv del drago). Una volta stabilito questo legame periodicamente va ripetuta la prova di Addestrare Animali. Nonostante possano esserci grandi poteri magici in grado di controllare il drago stesso esso puoi essere efficacemente addomesticato al volere del suo padrone cercando di instaurare con il drago stesso un rapporto di amicizia, di collaborazione cercando di ammorbidire l’indole del drago. E’ cosi possibile cercare di rendere un proprio compagno il più temibile dei draghi rossi o il più astuto dei draghi blu.

Nonostante tutto quanto sopra riportato vi è però un probabilità anche se remota che il scaturisca dal drago la sua vera personalità ed esso si rifiuti di ascoltare il proprio  “padrone”. Ogni qual volta si provoca il drago ed esso reagisce nella maniera sbagliata si perde una possibilità di tenerlo al proprio fianco. Sono concesse ad ogni addestratore che voglia tenere a fianco a se un drago 5 di queste possibilità. Quando viene giocata anche la quinta il drago si allontana dal proprio padrone per sempre (questa sfortunata ipotesi si conclude quasi sempre con uno scontro diretto).

E’ bene sottolineare come alcune particolari razze siano particolarmente poco inclini all’essere controllate per questo le possibilità di addomesticarle sono difficili da controllare e nessun sa quanto ciò si discosti dalle conoscenze fin ora apprese sui draghi…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: